Archivi categoria: This is Me

tram

quando smetterò di vedere solo ragazzi che cercano scopate facili

quando smetterò di vedere fantasmi camminare

quando rimetterò piede in un locale

 

non lo so

 

IoCamminoNelVuoto

 

Annunci

quel che resta

sono felice

 

Io


coerenza


forse è sempre più facile

é andata bene, come se non ci fossimo mai persi

Le voglio bene

IoBalloNonCosìDaSolo


Post It!

– ieri sera stavo per scoppiare in lacrime su “Se Telefonando”. Succede ogni santa volta che la mettono, maledetto Plastic;

-pulire casa fa pensare un sacco, mentre strofini la vasca si possono fare molti ragionamenti. Ora capisco perchè le mamme casalinghe si ricordano tutte le date e le scadenze e rompono così tanto le palle e ne sanno un sacco;

 

housewife_1

 

IoMammoDaSolo


it’s the same old story

A un certo punto non sono più stato capace di rimanere seduto fermo, mi sono alzato e sono andato a farmi una corsa. Non volevo “andare”, volevo solo stancarmi per cui è bastato girare intorno all’isolato, quasi stupido come correre su un tapis roulant, sempre fermo sullo stesso punto, ma nemmeno così pretenzioso da finire chissà dove per essere convinti di aver conquistato qualcosa.

Il lavoro totale in un ciclo chiuso è uguale a zero, è una funzione di stato, eppure alla fine ti stanchi: l’energia l’hai usata, il fiatone t’è venuto ma poi ti riprendi, ti riposi…solo che non sei riuscito a risolvere niente. Ogni santa volta pensi che il fatto che tu sia esausto coincida con l’aver trovato una soluzione alle questioni che avevi in testa ma non è esattamente così

quindi che fai?

niente, ricominci

e stavolta avrai qualcosa in più a cui pensare, aumenti le variabili in cerca di una soluzione di certo più complicata e di certo più completa. E via, aggiungi cento metri così il giro continua ad allargarsi.. almeno finchè hai tempo o carta da sprecare per te.

IoSprecoTroppaCarta

“Il ciclo di Carnot è un ciclo puramente teorico e la sua realizzazione richiede lo studio di una macchina termica altrettanto teorica, astrazione di una macchina reale. Questa affermazione lascia intendere che è impossibile realizzare una macchina termica reale a cui si può applicare il ciclo di Carnot.

La macchina teorica in oggetto che esegue il ciclo si dice macchina di Carnot. Essa necessita di due sorgenti, cioè di due fonti di calore a temperaturecilindro chiuso con un pistone con le pareti isolate adiabaticamente contenente del gas che può scambiare calore solo attraverso il fondo del cilindro.”

circle-yes-or-no


non ci siamo

black_ardesia_01_big

____